Comune di Cadoneghe

COME SI VOTA

Come e quando si vota

Ultimo aggiornamento:13-05-2019
 
 

QUANDO SI VOTA

Si vota il solo giorno di Domenica 26 MAGGIO 2019, dalle ore 07.00 alle ore 23.00.
Lo scrutinio delle elezioni europee inizierà subito dopo la chiusura della votazione, mentre lo spoglio delle schede per le elezioni comunali inizierà alle ore 14.00 di lunedì 27 maggio 2019.
Se nella giornata di votazione nessun candidato a Sindaco ottiene la maggioranza assoluta dei voti, si procede al turno di ballottaggio di domenica 9 giugno 2019, con votazione dalle ore 07.00 alle ore 23.00. Lo spoglio delle schede inizierà subito dopo la chiusura della votazione.

L'elettore deve presentarsi presso la sezione nella quale è iscritto munito di tessera elettorale, carta di identità o documento di riconoscimento in corso di validità.

A questo proposito si invitano gli elettori a verificare fin da ora di essere in possesso delle tessere elettorale e che la propria tessera elettorale contenga ancora spazi disponibili per la timbratura.

Nel caso l'elettore abbia smarrito la tessera elettorale o siano esauriti gli spazi per la certificazione del voto, è possibile richiedere, dal 01 maggio 2019, anche per delega, il rilascio di una nuova tessera presso lo Sportello del Cittadino nei seguenti giorni ed orari:

Orario:

 

Lunedì

Martedì

Mercoledì

Giovedì

venerdì

Mattina

8.30 - 13.00

8.30 - 13.00

8.30 - 13.00

8.30 - 13.00

8.30 - 13.00

Pomeriggio

15.30 - 18.30

 

15.30 - 18.30

 

 

 

CHI PUÒ VOTARE

Per eleggere i membri del Parlamento Europeo spettanti all'Italia, il Sindaco e il Consiglio comunale, votano tutti i cittadini italiani maggiorenni, alla data del 26 maggio 2019, iscritti nelle liste elettorali del Comune di Cadoneghe.
Possono eleggere i membri del Parlamento Europeo spettanti all'Italia, e/o il Sindaco e il Consiglio comunale, anche i cittadini comunitari di altro Stato membro maggiorenni alla data del 26 maggio 2019, che sono iscritti nelle liste aggiunte per il Parlamento Europeo e per le Comunali del Comune di Cadoneghe.
I cittadini italiani residenti in uno dei paesi della Comunità Europea votano nei seggi elettorali istituiti presso i Consolati italiani nel paese di residenza, e a tale scopo ricevono debita documentazione da parte dei Consolati stessi. Qualora il cittadino rientrasse i Italia per votare per le elezioni comunali, e non abbia già votato all'estero per le Europee, può richiedere al Comune di votare per tali elezioni nel Comune di residenza.

COME VOTARE


ELEZIONI EUROPEE

Per votare è necessario mettere un segno (X) sul simbolo del partito che si desidera votare.

 E' possibile esprimere fino a tre voti di preferenza seguendo il principio dell'alternanza di genere,  scrivendo il nome ed il cognome o solo il cognome, del candidato o dei candidati, a fianco della lista votata.  ATTENZIONE: se si esprimono tre preferenze non si possono votare tre candidati dello stesso genere (tre maschi o tre femmine); se si esprimono due preferenze è necessario votare un uomo e una donna.

Il non rispetto della regola dell'alternanza di genere comporta l'annullamento dell'ultima preferenza espressa, ma non incide sulla validità del voto.

Inoltre, questo sistema di voto non prevede il voto disgiunto, non è quindi possibile esprimere la preferenza per i candidati di un partito e mettere il voto sul simbolo di una lista differente.

Fac-simile scheda elettorale - Elezioni Europee 2019 - Interno
Fac-simile scheda elettorale per Elezioni Europee 2019 - esterno


Video Rai : https://www.youtube.com/watch?v=L_dmUDioRRY

 

ELEZIONI AMMINISTRATIVE

Nei comuni con più di 15000 abitanti diventa sindaco il candidato che ottiene il 50% più uno dei voti; un risultato che può essere raggiunto al primo turno o tramite il ballottaggio (che si tiene due settimane dopo il giorno del voto). È previsto il voto disgiunto.

Nella scheda sono presenti i nomi dei candidati a sindaco con al fianco i simboli delle liste a essi correlate. Di fianco ai simboli delle liste si trovano delle righe bianche dove è possibile indicare delle preferenze relative a candidati di quella lista. Si possono esprimere massimo due preferenze per i consiglieri comunali, e se si esprime più di una preferenza è obbligatorio che i nomi indicati appartengano a un uomo e una donna (pena annullamento della seconda preferenza). L'indicazione dei nomi dei consiglieri non è obbligatoria.

 

Detto questo si può votare:

con un solo segno sul nome del candidato sindaco;

con un solo segno su di una lista legata al candidato;

con due segni, uno sul nome del candidato e l'altro su una lista a lei/lui collegata;

con due segni, uno sul nome del candidato e l'altro su una lista non collegata (VOTO DISGIUNTO).

scheda comunali 2019 esterno - fac-simile
scheda comunali 2019 interno - fac-simile


Se nessun candidato ottiene la maggioranza assoluta si torna a votare per il ballottaggio, indicando una preferenza tra i due candidati più votati durante il primo turno.