Comune di Cadoneghe

DICHIARAZIONE DI NASCITA

 
 

DESCRIZIONE

La dichiarazione di nascita può essere resa dal padre o dalla madre o da un loro procuratore speciale oppure dal medico/ostetrica che ha assistito al parto, o ancora da persona che abbia assistito al parto.

Se i genitori non sono sposati la dichiarazione deve essere resa dal padre e dalla madre congiuntamente se intendono riconoscere entrambi il figlio, oppure dalla sola madre.
La denuncia di nascita è resa senza la presenza di testimoni.
 
Per dichiarare la nascita di un figlio il genitore può:
 
  • rivolgersi al Comune di nascita, Ufficio di Stato Civile entro dieci giorni, con un documento di riconoscimento e l'attestazione di nascita rilasciata dall'ostetrica o dal medico che ha assistito al parto;
  • rivolgersi alla Direzione Sanitaria dell'Ospedale dove è avvenuta la nascita entro tre giorni, con il documento di riconoscimento valido e l'attestazione di nascita. L'atto viene poi inviato dalla Direzione Sanitaria al Comune di residenza della madre;
  • rivolgersi al Comune di residenza: uno dei genitori deve presentarsi all'Ufficio di Stato Civile del proprio Comune di residenza munito di documento di riconoscimento valido e dell'attestazione di nascita. Se i genitori risiedono in Comuni diversi, ed il padre intende effettuare la dichiarazione nel proprio Comune di residenza, deve dichiarare che ciò avviene con il consenso della madre. Copia dell'atto verrà, poi, inviata al Comune di residenza della madre.
 
Se il bambino è nato da genitori stranieri che non hanno ancora regolarizzato la propria posizione, la dichiarazione di nascita può essere resa al Centro di nascita oppure al Comune di nascita.
Se il bambino è nato da genitori italiani residenti all'estero (A.I.R.E.) la dichiarazione può essere resa al Centro di nascita o al Comune di nascita.
 
N.B. Se la dichiarazione è fatta dopo più di dieci giorni dalla nascita, l'Ufficiale dello Stato Civile può riceverla solo se vengono espressamente indicate le ragioni del ritardo; del ritardo viene in ogni caso data segnalazione al Procuratore della Repubblica.
 
Al momento della dichiarazione di nascita, il funzionario dello Stato Civile provvede a inviare in via telematica i dati del neonato all'Agenzia delle Entrate per il rilascio del codice fiscale.
 
Il codice fiscale verrà poi inviato direttamente a casa dopo circa 60 giorni.
 
 
DOCUMENTAZIONE
 
  • documento di riconoscimento valido del dichiarante
  • attestazione di nascita rilasciata dall' ostetrica o dal medico che ha assistito al parto;
  • se i genitori non sono residentisi richiede la presentazione della carta d'identità valida ed aggiornata di entrambi;
  • per i genitori stranieri, che non hanno la carta d'identità, occorre il passaporto.

 

DOVE RIVOLGERSI

Sportello del Cittadino

Lunedì
8.30-13.00
15.30-18.30
Martedì
8.30-13.00
 
Mercoledì
8.30-13.00
15.30-18.30
Giovedì
8.30-13.00
 
Venerdì
8.30-13.00